Le 7 migliori strategie di marketing per ristoranti (secondo me)

Se possiedi un ristorante, probabilmente ti senti come un funambolo al circo. Mantenere l’equilibrio tra la gestione delle operazioni di cucina, del personale e fornire un servizio clienti di alto livello può essere un compito estenuante. 

E proprio quando pensi di aver preso il ritmo, spunta un’altra rogna, il marketing! Per darti una mano, oggi elencherò quelle che credo essere le 7 migliori strategie di marketing per ristoranti (più un paio di chicche su interazioni e video!).

L’importanza del digitale

Immagina internet come un vasto mare e il tuo ristorante come una barca al suo interno. Avere una forte presenza online è la bussola che ti guida verso una corrente di potenziali clienti. Ok, ma da dove si inizia? In poche parole, bisogna trovare il giusto equilibrio tra l’ottimizzazione del sito web, la presenza sui social media e sui portali di recensioni principali. Ma vediamo tutte le strategie di marketing per ristoranti, una ad una.

1. Ottimizzazione del sito web

Immagina il tuo sito web come la porta d’ingresso virtuale del tuo ristorante. Quando qualcuno atterra sul tuo sito, vuoi essere sicuro che entrino attraverso quella porta invece di dare solo una sbirciatina veloce attraverso la finestra.

Miglioramento dell’esperienza utente

Assicurati che il tuo sito web sia progettato per essere accogliente come il tuo ristorante. Una navigazione facile, immagini accattivanti e dettagli essenziali (menu, orari di apertura, numero cliccabile, ecc.) possono trasformare un visitatore occasionale in un cliente che decide di prenotare un tavolo.

SEO

La SEO, o ottimizzazione per i motori di ricerca, è come il cartellone pubblicitario del tuo ristorante sull’autostrada di internet. Mirando a specifiche parole chiave relative al tuo ristorante e alle sue offerte, puoi migliorare la tua visibilità sui motori di ricerca. In questo modo, quando qualcuno cerca “ristorante di pesce” nella tua città, il tuo sito web avrà più possibilità di comparire nella prima pagina dei risultati di Google. Se non si presta attenzione alla SEO, il nostro sito sarà molto più difficile da trovare nei risultati.

2. Presenza sui social media

I canali di social media sono la piazza del tuo ristorante, un luogo dove puoi interagire con il pubblico, condividere la tua storia oppure gli aggiornamenti dell’ultimo minuto, post dopo post.

Piccolo escamotage per aumentare l’engagement: per combattere la passività degli utenti e accelerare la diffusione organica dei tuoi post puoi creare delle offerte lampo esclusivamente via social della durata di poche ore, senza preavvisi o date prestabilite.

In questo modo, i follower cercheranno di essere più assidui nel controllare il tuo profilo o a leggere attentamente i post che compaiono nel feed. Senza parlare del fatto che i post di offerta limitata hanno un’alta probabilità di essere condivisi dagli utenti con amici e parenti, migliorando incidentalmente anche la reach dei tuoi post futuri. Il che non è niente male!

Interazione con il pubblico

Utilizzare contenuti coinvolgenti, facendo emergere la propria personalità nei post, può aiutare a trasformare i follower in fan. Ricorda, una condivisione o un commento da parte di un cliente può essere più potente di un cartellone pubblicitario, perché è disinteressato e genuino, quindi ha una credibilità completamente diversa.

Rispondi sempre a commenti, recensioni e messaggi privati (anche se sono negativi), non solo per educazione e rispetto, ma anche per costruire una reputazione positiva online che sia in grado di attirare nuovi clienti. Una buona regola è pensare che online tutti vedono tutto e, soprattutto, che gli screenshot non perdonano! Quindi, sii gentile 😉

Influencer marketing

Lavorare con blogger locali o micro-influencer può mettere il tuo ristorante sotto i riflettori. Di solito queste celebrità locali hanno delle forti community di persone che si fidano e seguono i loro consigli di acquisto. 

3. Servizio clienti eccezionale

Ripeti con me: “Il buon cibo porta i clienti, ma è un buon servizio clienti a farli tornare”. Sembra semplice e banale, eppure ancora troppi ristoratori ignorano questa verità. Prenditi sempre cura del personale e fai in modo che sia tuo alleato, invece che nemico. In breve, se trovi dei buoni dipendenti, tieniteli stretti! Sono convinta che questa, tra tutte le strategie di marketing per ristoranti, sia l’unica davvero irrinunciabile. Se non sai da dove partire, parti senza dubbio da qui.

Programmi di fedeltà

Perché non premiare quei clienti che continuano a tornare? I programmi fedeltà, come offrire un pasto gratuito per ogni dieci acquistati, oppure delle tessere VIP cha danno accesso a servizi/vantaggi esclusivi, possono dare ai tuoi clienti un incentivo a scegliere il tuo ristorante rispetto alla concorrenza.

4. Partnership e sponsorizzazioni locali

Pensa al tuo ristorante come a un membro di una comunità più grande, guardati intorno e conosci le attività del vicinato.

Formare partnership con fornitori locali o collaborare con aziende non concorrenti può essere una situazione vantaggiosa per tutti. Ad esempio, potresti presentare ingredienti di provenienza locale nel tuo menu, trasformando il tuo ristorante in una vetrina per i prodotti del tuo territorio. Oppure si potrebbero offrire sconti ai dipendenti delle attività nella tua zona, le possibilità sono davvero infinite.

Organizzazione eventi

Ospitare festival del cibo, corsi di cucina o raccolte fondi può suscitare entusiasmo attorno al tuo ristorante e attirare potenziali clienti. È un ottimo modo per mostrare che non sei solo un’azienda, ma una parte attiva del tessuto sociale del territorio. Analizzando i valori fondanti e la tua personalità troverai sicuramente la modalità più adatta.

5. Promozione della propria unicità

In un mare di ristoranti, la tua identità è l’unico modo per distinguerti dalla concorrenza.

Hai una ricetta segreta di famiglia che i tuoi clienti adorano? Non esitare a promuoverla. I tuoi piatti storici sono il marchio di fabbrica del tuo ristorante, quelli degli altri sono solo delle imitazioni. Fai in modo di comunicare correttamente queste informazioni.

Sostenibilità

Se credi nella sostenibilità, sia attraverso ingredienti di provenienza locale o pratiche ecologiche, dillo in tutte le lingue del mondo, sottolinealo ad ogni occasione. Molti clienti oggi valorizzano la sostenibilità e sono più propensi a sostenere le aziende che condividono questo valore così importante.

Nuove tendenze

Il mondo culinario è una tempesta di tendenze. Negli ultimi anni i social hanno velocizzato tantissimo l’ascesa (e la rovinosa caduta) di questi trend, per cui non è sempre fattibile (o auspicabile) buttarsi nella mischia. Talvolta però, trovarsi sulla cresta dell’onda può darti un vantaggio sulla concorrenza, specie se sai sfruttare il trend per consolidare la tua identità già creata in precedenza. Sconsiglio sempre di costruire un intero business su un trend, si rischia di chiudere bottega prima di rientrare nei costi di avvio dell’attività. Non sono una grande fan delle idee usa e getta. Comunque, aziende come questa possono aiutare ad individuare i trend prima degli altri.

6. Aggiornamento tecnologico

Nell’era degli smartphone, ad una fetta di clienti in costante crescita piace la comodità delle interazioni/pagamenti digitali. Considera l’implementazione di menu digitali e favorisci i pagamenti contactless.

Studia bene se è qualcosa che può interessare il tuo target e comunica senza sosta tutti i vantaggi: un’esperienza più fluida, sicura e veloce. I pagamenti elettronici sono utili, ad esempio, per i lavoratori in pausa pranzo (sempre di fretta) o per migliorare la sicurezza di alcune zone, senza contanti evidentemente si riduce il rischio rapine!

Non sottovalutare anche la possibilità di aumentare le recensioni positive attraverso una combinazione di tecnologia e interazione umana, risparmiando tempo e scalando le classifiche di TripAdvisor. Scopri come su questa pagina!

7. Proponi dei kit per le ricette

Offrire dei kit di ingredienti per ricreare i piatti popolari del tuo menu può essere un ottimo modo per far gustare ai clienti la tua cucina dal comfort delle loro case.

Non si tratta solo della consegna di un pasto, ma di un’esperienza culinaria vera e propria, cerca di creare delle istruzioni memorabili. Immagina di trovare all’interno del kit un QR code che rimanda ad un bel video con lo chef in persona che spiega come realizzare il piatto (ad esempio, potrebbe essere un’ottima idea per creare il canale YouTube del ristorante).

Quali strategie di marketing per ristoranti userai?

Spero di averti dato un po’ di idee per ispirarti. Ricorda sempre che non esiste un approccio unico e che ognuno può e deve avere il suo speciale mix di strategie di marketing per ristoranti. Si tratta “solo” di scoprire quali strategie funzionano meglio per la tua attività e i tuoi clienti. Se hai bisogno di una mano, come sempre sono qui.

Buona sperimentazione!

Tania Gianturco, consulente marketing e ideatrice di Recensioni Super
Tania Gianturco

Consulente di marketing: individuo le priorità e ottimizzo i processi per evitare sprechi di tempo e denaro.

Scalatrice di classifiche: ho inventato un sistema automatico 100% LEGALE per farti scalare le classifiche di TripAdvisor!

Pizza lover: ogni fine settimana celebro il rito della lievitazione naturale della pizza, custodendone il segreto per le generazioni future.

Ti puo interessare anche:

pubblicità sui social come non farsi fregare

Pubblicità sui social: come non farsi fregare dalle agenzie

hashtag su instagram come usarli per attirare traffico

Hashtag su Instagram, come usarli per attirare traffico

I 10 modi per convincere a fare quello che vuoi

I 10 modi per convincere dipendenti e clienti a fare quel che vuoi